Menu

Eos 46 è la “barca a motore dell’anno”, la premiazione al Salone Nautico di Genova

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Se sei un appassionato di questo settore e desideri trasformare la tua passione in lavoro, scopri i nostri Master e Corsi di formazione: Clicca qui.

Si chiama Eos 46, come la dea dell’Aurora appartenente alla mitologia greca, e ha vinto il premio 2018 come “Barca a motore dell’anno“. Costruita a Sabaudia da parte della EMG Marine, nel cantiere di San Donato (di recente costruzione),  è un gioiello dal design audace, che si contraddistingue anche per le elevate prestazioni tecniche. Ed è proprio partendo dalle linee esclusive che prende vita un ambiente confortevole, all’interno del quale la vista si apre su due ampie cabine con altrettanti bagni e docce separate. Sei i posti letto totali, con la possibilità di ospitare a bordo ben 12 persone.

Eos 46 è simbolo di tradizione artigiana della cantieristica navale nostrana. La qualità dei materiali, simbolo assoluto del Made in Italy, ha permesso all’imbarcazione di Sabaudia di essere insignita del premio durante l’ultimo Salone Nautico di Genova. Si tratta di un walkaround lungo 14,40 metri e largo 4,76. Il concetto di questa barca è basato sulla “riduzione” di alcuni comfort, per lasciare spazio alla sicurezza. Con una velocità massima di 35 nodi (in fase di crociera è di 28 nodi), la “dea dei mari” è pensata per il mercato internazionale.

Nella scelta della Eos quale Barca a motore dell’anno, con ogni probabilità si è tenuto conto anche del “generoso” pozzetto di poppa con cucina attrezzata, uno spazio prendisole molto spazioso, a prua, e una zona relax all’estrema prua con comode sedute, per godere dell’orizzonte marino dal punto migliore dell’imbarcazione. Secondo quanto appreso dalle pagine de Il Messaggero, l’idea del direttore dei lavori, Francesco Milia, era quella di creare questo gioiello o in Italia o all’estero. Si è poi optato per il nostro Paese, e precisamente per lo stabilimento di San Donato, dove la Eos 46 ha preso vita in appena un anno. Al momento è stato creato un solo esemplare ma pare siano già in atto alcune trattative per produrre altre quattro o cinque barche identiche. La richiesta sarebbe avvenuta da un noto imprenditore italiano dell’alta moda.

Altri articoli

master-interior-design-milano-roma
Novità

Master in Interior Design a Milano e Roma

Roma e Milano ovvero due delle città più importanti e dinamiche in Italia e nel mondo sotto l’aspetto artistico, culturale e del business. In questi

foresta-nello-stadio-idi-1
Novità

Lo stadio si trasforma in foresta

La partita da giocare, questa volta, è un’altra: è quella con l’ambiente, che ha bisogno, ora più che mai, di messaggi forti, che urlino tutta

it_IT
en_GB it_IT