Menu

Il progetto illuminotecnico nel lighting design: tutti gli aspetti coinvolti.

progetto illuminotecnico italian design institute

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Un progetto illuminotecnico nel Lighting Design comprende tanti aspetti non solo fotometrici ma anche ergonomici, energetici e di design. Soprattutto è un progetto che deve garantire il giusto equilibrio tra luce naturale e artificiale, deve essere funzionale alle esigenze del cliente e offrire il massimo comfort visivo in tutto l’ambiente.
Il lighting design ha, infatti, il compito di valorizzare attraverso la luce l’architettura degli ambienti, gli arredi, i materiali, deve rendere gli spazi accoglienti e trasmettere emozioni, oltre a rispondere a determinate esigenze funzionali.

Realizzare un progetto illuminotecnico: cosa serve.

Per realizzare un progetto di lighting design è essenziale conoscere e saper utilizzare i vari software di pianificazione esistenti oggi, che consentono di simulare le condizioni di illuminamento in uno spazio, oltre a dare una rappresentazione precisa in anteprima di come si comporta la luce “a contatto” con le varie superfici.
All’interno del software bisognerà inserire i dati relativi all’ambiente ovvero:

  1. altezza soffitto
  2. coefficienti di riflessione
  3. superfici da illuminare

Dopodiché, lo strumento potrà:

  • calcolare il valore medio dell’illuminamento (Lux) e i valori massimi e minimi della superficie
  • rappresentare l’illuminamento con le variazioni cromatiche
  • verificare l’illuminamento punto per punto.

progetto illuminotecnico italian design institute 1

Le fasi di un progetto illuminotecnico.

Il calcolo illuminotecnico e la disposizione in pianta sono le due fasi fondamentali di un progetto illuminotecnico. Accanto a queste, poi, vanno considerati anche altri aspetti, quali quelli architettonici, lo stile degli arredi, il tipo di attività a cui è destinato l’ambiente.

Importantissimo, inoltre, e non di second’ordine, il contributo creativo del lighting designer, che permetterà al progetto di avere quella originalità, quella firma unica, oltre ad assicurare che tutto il lavoro sia coerente con l’obiettivo iniziale e le esigenze sia del target che del brand.

I fattori da tenere in considerazione in un progetto di illuminazione sono:

  1. I gradi Kelvin (K), che indicano la temperatura della luce
  2. Lx (Lux) l’unità di misura per l’illuminamento, inteso come la quantità di luce o di flusso luminoso che incide su un’area o una superficie.

Le norme per garantire una illuminazione sufficiente.

Esistono regole specifiche da tenere in considerazione quando si realizza un progetto di lighting design:

  • almeno 500 lux per le zone di vendita
  • almeno 250 per le zone di attesa e passaggio
  • almeno 120 per zone deposito, come previsto dal testo UNI-EN 12464-1 per i Requisiti di illuminazione per interni.

CHANG Stage / Structure / Lighting design from DuckUnit on Vimeo.

Altri articoli

master-interior-design-milano-roma
Novità

Master in Interior Design a Milano e Roma

Roma e Milano ovvero due delle città più importanti e dinamiche in Italia e nel mondo sotto l’aspetto artistico, culturale e del business. In questi

foresta-nello-stadio-idi-1
Novità

Lo stadio si trasforma in foresta

La partita da giocare, questa volta, è un’altra: è quella con l’ambiente, che ha bisogno, ora più che mai, di messaggi forti, che urlino tutta

it_IT
en_GB it_IT