È considerato il numero uno del design internazionale e le sue migliaia di progetti realizzati e in corso portano una firma inconfondibile. La sua è una concezione del design molto particolare, che denota una creatività irrefrenabile. Stiamo parlando di Philippe Starck, designer di origine francese, conosciuto per la sua straordinaria inventiva e per uno stile “sovversivo, etico ed ecologico, politico e umoristico”, come lui stesso lo ha definito.

I premi e i lavori

Tra i premi vinti da Philippe Starck vi sono nell’88 il Grand Prix National de la Création Industrielle e l’Honor Award dell’American Institute of Architetcts nel ’92. È sua la leggendaria Navy chair, la sedia in alluminio rifinita a mano, nata per la Marina statunitense e protagonista in molti film di Hollywood, nei bar newyorkesi e nelle ville di Frank Gehry.

Philippe Starck

Le molte facce del design di Philippe Starck

Un design accattivante, che unisce alla passione e alla tensione poetico/artistica verso la vita, un interesse per il mondo, per la politica e la società, non senza qualche inferenza proveniente dal suo carattere ribelle e dalla sua sensibilità per le tematiche ambientali. Unendo genio e sregolatezza nel mondo dell’interior design, ogni suo lavoro porta con sé un forte senso dell’umorismo unito a una tacita denuncia, nata dall’entusiasmo profuso nell’immaginare i nuovi stili di vita che prendono forma nei suoi lavori. Creatività e intelligenza, sarcasmo e ironia, senza dimenticare l’utilità: sono queste le chiavi di lettura del suo lavoro e del suo stile, che ha segnato opere diversissime: dagli oggetti quotidiani agli yacht rivoluzionari, dagli interni di hotel agli innumerevoli altri progetti.
Già nel 1982 realizza l’arredamento a Palazzo Eliseo di alcune stanze degli appartamenti privati del Presidente Mitterrand e si fa notare per il suo design contemporaneo e anticonformista.

Philippe Starck

Creatività e servizio

Se l’enfant terrible dell’interior design internazionale si fa conoscere da subito per la sua creatività innovativa e senza limiti, Starck fa presto comprendere al mondo che la sua arte è messa al servizio della gente, che l’arte stessa è un servizio. Le sue opere, se pur destano meraviglia e ammirazione, sono sempre il frutto di uno studio e una ricerca dell’utilità, ridefinendo il concetto stesso di utilità applicata alla bellezza pura e semplice.

Philippe Starck

In un’intervista Starck ha sottolineato come il lavoro estetico e culturale sia ormai divenuto inutile e come oggi si presenti l’urgenza di ridefinire il concetto di produzione e dello stesso rapporto tra uomo e materia. Secondo il designer, l’uomo deve ritrovare il proprio spazio nel mondo, senza essere asfissiato dalle cose futili, che non fanno altro che sommergerlo di simbolismi dubbi, inneggianti più al successo raggiunto che al vivere felici. Ridecifrare il significato della realtà conservata nello spazio e nelle forme: questo è il design di Philippe Starck.

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

ArabicChinese (Simplified)DutchEnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish