Tecnica e creatività: sono forse le due parole che meglio racchiudono la professione del flower designer, sempre più richiesta oggi, soprattutto per la specificità delle sue competenze. Cominciamo col dire ciò che non è un flower designer: non è semplicemente un fioraio o un fiorista, che dir si voglia. Questo professionista infatti è un vero e proprio “stilista dei fiori”, alla stessa stregua di un fashion stylist o di un hair stylist. Insomma, con le dovute differenze, il flower designer è un artigiano ed un artista del mondo delle decorazioni floreali.

Diventare flower designer: le competenze necessarie

Per diventare flower designer è necessario acquisire delle competenze innanzitutto tecniche ben precise, a partire dalla conoscenza di fiori e piante, della fioritura, nonché di elementi botanica. A questi argomenti, poi, si aggiungono conoscenze specifiche di composizione floreale, composizione simmetrica e asimmetrica, parallela e composizione decorativa e tecniche di legatura, ferrettatura e fissaggio.

Diventa flower designer

Il flower designer, un event manager

Oltre alla conoscenza e alle competenze tecnico pratiche relative alla composizione floreale vera e propria, per diventare flower designer è necessario acquisire competenze in materia di event management, con tutto ciò che questo richiede. Il professionista, infatti, avrà anche specifiche competenze in materia di management degli eventi e nello specifico:

  • Organizzazione e gestione degli spazi
  • Gestione del budget
  • Analisi della fattibilità di un progetto di flower design richiesto
  • Preparazione di un progetto

Diventa flower designer

Le skill di un flower designer

Un flower designer dovrà dimostrare di avere le seguenti skill:

  • Capacità organizzativa e di analisi
  • Attitudine al problem solving
  • Capacità di mediazione e comunicazione
  • Capacità di gestione di un team di lavoro
  • Buon gusto
  • Creatività

L’arte del flower design

I lavori di un flower designer sono delle vere e proprie opere d’arte, spesso lasciate alla creatività e all’estro di un professionista che è anche un artista del settore. Accanto alla conoscenza della tecnica di composizione, molto importanti sono la sensibilità artistica, lo studio dei trend e dei nuovi prodotti e strumenti del mestiere, ma anche le suggestioni ed ispirazioni derivanti da un’attitudine personale ad un mondo fatto di colori e profumi, che andrà sempre calibrato in base al caso concreto e alla singola situazione. Sperimentazione e innovazione faranno poi il resto, completando le caratteristiche di una figura professionale sempre in evoluzione e che si avvale non più soltanto dei fiori, ma anche degli accostamenti con un’oggettistica particolare e varia.

Diventa flower designer

Il mondo del wedding per il flower designer

Il mondo del wedding rappresenta oggi il principale teatro su cui opera il flower designer: allestimenti per nozze sono richiestissimi e il professionista spesso deve cercare di mediare tra le scelte e i gusti degli sposi, gli spazi a disposizione e il budget di riferimento. Ma è proprio in questo che sta la sua bravura: nel saper conciliare ed armonizzare tutti gli elementi a disposizione senza perdere di vista il buon gusto e lo stile.

Diventa flower designer

Dai tavoli all’altare, dal bouquet alle decorazioni degli ambienti, senza dimenticare le sedute ed ogni altro particolare della cerimonia. Il tutto con un tocco di personalità che rappresenta la firma del professionista. Vuoi diventare un flower designer di successo? Scegli la formazione giusta, come quella proposta dal corso Italian Design Institute.

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca