Si trova in Italia il giardino più bello del mondo, fiore all’occhiello per la nazione e motivo di ammirazione per tutti i garden designer. È Villa Taranto, situata in Verbania, sul romanticissimo Lago Maggiore. La classifica che gli è valso il primo posto tra tutti i giardini del pianeta è quella stilata da TheNeeds, che lo metterebbe anche prima dei famosissimi giardini di Versailles, cui spetta “solo” la medaglia d’argento.

Il Giardino di Villa Taranto

Con le sue 1.000 piante non autoctone e 20.000 varietà e specie particolari, Villa Taranto ha stregato tutti: visitatori e critici, quale esempio di giardino dall’architettura equilibrata e armoniosa, le sue calibrature cromatiche, i sentieri ordinati, geometrici, le cascatelle e giochi d’acqua che si alternano alle aiuole di piante annuali.

Villa Taranto

E poi ancora il Labirinto delle Dahlie con le sue pareti fatte di oltre 1700 piante in fioritura, le fontane e le sculture, i giardini terrazzati, la villa del 1931, la serra con le specie tropicali, un bacino con fiori di loto, il tutto in un tripudio di colori, profumi e forme che richiamano ogni anno più di 150.000 visitatori.

La storia di Villa Taranto

La storia di Villa Taranto risale al 1931, quando lo scozzese Capitano Neil Mc Eacharn acquistò la proprietà dalla Marchesa di Sant’Elia per farne uno straordinario giardino all’inglese che gli ricordasse l’amata Scozia. Dopo varie fasi di lavorazione, il giardino venne completato nel 1940, plasmato negli anni seguendo i gusti del Capitano Mc Eacharn e conciliandoli con un clima, quello del Lago Maggiore, particolarissimo e molto generoso.

Le suggestioni di Villa Taranto

Entrare nel giardino di Villa Taranto è un vero e proprio viaggio tra colori e vedute affascinanti. Ogni garden designer ne rimane letteralmente incantato. Lo scenario regalato dalla sua ubicazione e la maestria con cui sono stati allocati gli spazi e le specie botaniche fanno di questo giardino un posto magico, in cui sembra di essere avvolti in un’atmosfera sognante e fatata. Frutto davvero di un amore per il verde, per la natura e per la bellezza.

Villa Taranto

Non a caso lo stesso Mc Eacharn sosteneva:“Un bel giardino non ha bisogno di essere grande, ma deve essere la realizzazione del vostro sogno anche se è largo un paio di metri quadrati e si trova su un balcone”. Le spoglie del Capitano oggi riposano nel Mausoleo che si erge all’interno del giardino, vero gioiello di garden design europeo.

Villa Taranto

Oggi Villa Taranto è un esempio in tutto il mondo di garden design complesso e raffinato e vanta una collezione di specie botaniche rarissime e tra le sue opere più significative vi sono la “Valletta”, un’opera caratterizzata da un impianto d’irrigazione, con acqua pompata direttamente dal lago Maggiore, il Giardino di Inverno, il Giardino Palustre e i Giardini terrazzati, colme di cascatelle, una piscina e vasche con ninfee e fiori di loto. Perdersi tra i sentieri costeggiati di aiuole fiorate, scoprendo piante e fiori mai visti prima, sacri alla mitologia egizia, passeggiare all’ombra dei rami che accolgono col loro abbraccio naturale e lasciarsi incantare dal profumo di un posto che è un concentrato di ordine e bellezza sempre nuova e diversa è un’esperienza e una suggestione che solo posti come Villa Taranto sanno regalare.

Qui potete visitare il sito web ufficiale di Villa Taranto cliccando qui.

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

ArabicChinese (Simplified)DutchEnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish