È il sogno segreto di ogni interior yacht designer: una barca che naviga poco, sta molto ancorata in qualche amena baietta, ha tre ponti, sei cabine doppie e più di 1.000 metri quadri totali di superficie da arredare. Un sogno che è diventato realtà grazie a una società austriaca capitanata da un vulcanico uomo d’affari di origini ungheresi. L’idea di base è quella di portare il comfort, il lusso, il piacere di passare il tempo libero in buona compagnia su uno yacht, senza però l’assillo della navigazione, delle manovre, dei motori potenti e dei problemi di dinamica.

La barca-isola Orsos è lunga 37 metri e larga 21, e si articola su tre livelli. Un sun deck (ponte superiore, detto anche flying bridge, solo che questo non vola di certo) con divani, lettini extra lusso, barbecue, bancone del bar, una bella Jacuzzi e tanta tanta superficie per prendere il sole. Tanto che ci possono stare comodamente 15 persone. Un ponte intermedio con grande salone, cucina, un altro bar e 6 cabine da 20 metri quadri ognuna, con bagno privato. Un ponte inferiore dedicato esclusivamente a una grande sala di intrattenimento, con mega-schermo, home theatre, impianto per il karaoke e stereo professionale da DJ per le serate danzanti.

Le dotazioni tecniche della Orsos Island

160 metri quadri di pannelli solari montati sul ponte superiore. Più un generatore eolico.

Due motori diesel di piccola cubatura, lo stretto necessario per garantire spostamenti alla velocità di 3-4 nodi al massimo, ma soprattutto per funzionare da generatori quando i consumi elettrici a bordo cominciano a salire e i pannelli non ce la fanno più a ricaricare le batterie.

Desalinizzatore di ultima generazione, che unito ai 12.000 litri dei serbatoi di acqua potabile garantisce un’autonomia considerevole.

Scafo in alluminio e sovrastrutture in alluminio e vetroresina.

Il costo dello yacht-isola non è democratico: 6,5 milioni di dollari, che considerate le dimensioni, il materiale dello scafo, le sovrastrutture generose, l’arredamento ultra-rifinito, i tantissimi optional di lusso e tutti quei metri quadri di pannelli solari non è neanche tanto.

Insomma un mezzo di trasporto di nuova generazione che unisce il meglio della vita a terra e le emozioni della vita in mare. Pensato per godersi il tempo libero in pace e relax, con molti amici a bordo e molto divertimento.

Fino al primo colpo di vento che entra in rada, di notte, con 20 nodi dritti di prua, le onde corte e ripide che fanno beccheggiare violentemente lo scafo, facendo cadere tutto quello che non è stato bloccato, l’ancora che comincia ad arare e la spiaggia ad avvicinarsi sempre più a poppa, le donne a bordo che strillano… ecc. ecc.

Fonti: Orsosisland.com

  • Orsos Island
  • Orsos Island
  • Orsos Island
  • Orsos Island
  • Orsos Island
  • Orsos Island
  • Orsos Island
  • Orsos Island
  • Orsos Island

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca