Il gruppo Daimler è un gigante industriale che ogni anno fattura 106 miliardi di euro. Le sue attività sono incentrate nel settore dei trasporti privati e nei servizi finanziari. Nel settore automobilistico il gruppo possiede tre marchi: Mercedes-Benz, Maybach e AMG. La strategia di posizionamento dei tre brand si è chiarita nel 2016, con la presentazione dell’avveniristica Granturismo che porta il marchio Mercedes Maybach.

Si tratta di una coupé due posti più due di generose dimensioni (5,7 metri per 2,1) che ripropone il concetto di Granturismo di alta gamma, scomparso con la crisi petrolifera degli Anni 70. Ovviamente la nuova auto si inserisce pienamente nel nuovo paradigma automobilistico del XXI secolo, ovvero trazione elettrica con 4 motori nei mozzi ruota, pianale irrobustito con il pacco batterie e intelligenza artificiale che gestisce sia la guida autonoma che tutto l’infotainment. L’originalità della Mercedes Maybach 6 risiede essenzialmente in tre aspetti: il car design che riprende alcuni stilemi della prima del Novecento; l’interior design davvero futuribile e le prestazioni.

Mercedes Maybach

Stile Anni 40

La Mercedes definisce lo stile dei suoi prodotti con due parole: Sensual Purity. L’applicazione di questo concetto sulla Mercedes-Maybach produce una suggestiva fusione tra passato remoto e futuro prossimo. I grandissimi cerchi da 24” e la sezione di coda richiamano in modo esplicito le fuoriserie degli Anni 30 dotate di cerchi a raggi e Boat-tail. Ma anche l’apertura delle portiere ad ali di gabbiano non può che ricordare l’immortale 300 SL degli Anni 50.

Mercedes Maybach

Interior design avveniristico

Se fuori siamo dalle parti dei grandi classici dell’automobilismo, dentro siamo invece sulla nave spaziale di Star Trek. Il cruscotto, chiamato 360° lounge, non si limita alla parte anteriore dell’abitacolo ma circonda i passeggeri. La strumentazione invece è definita “iperanalogica” perché unisce negli stessi indicatori elementi retrò e display per la realtà aumentata. Ma gli effetti speciali non finiscono qui: la Mercedes-Maybach è dotata di sensori biometrici che capiscono da soli se i passeggeri non sono perfettamente a loro agio e regolano l’ambiente per porre rimedio. Chiudiamo poi con il vero e proprio colpo di teatro, che da solo rapisce lo sguardo, la mente e i servizi giornalistici. Tra pilota e passeggero c’è il Powertrain, un tubo di vetro in cui si vedono scariche elettriche che congiungono avantreno e retrotreno, con l’intenzione di rappresentare il flusso di elettroni che spinge l’auto in quello che una volta era il tunnel di trasmissione.

Motori e prestazioni

Le circa due tonnellate del corpo vettura vengono spinte da quattro motori elettrici sincroni a magneti permanenti collocati all’interno delle ruote che in totale erogano ben 750 CV. Il pacco batterie da 80 kWh garantisce un’autonomia di 500 km, integrabile di un altro centinaio di km grazie a un dispositivo di Quick charge che richiede una sosta di soli 5 minuti. La Mercedes dichiara un’accelerazione da zero a 100 km/h in meno di quattro secondi e una velocità massima limitata a 250 km/h. Siamo quindi anche oltre le promesse di Tesla Motors, a dimostrazione di due cose: che i tedeschi vogliono mantenere il loro primato nella tecnologia automobilistica; che la trazione elettrica ha ancora immense possibilità di sviluppo.

Mercedes Maybach

Mercedes Maybach AMG: la strategia dei tre brand

Tornando alle questioni di marketing strategico – attività nella quale di questi tempi tutte le case sono alacremente all’opera a causa dei grandi cambiamenti che nei prossimi anni sconvolgeranno l’intero settore – il futuro della Mercedes è chiaro. Il brand Mercedes-Benz continuerà nella produzione di auto di fascia media. Mercedes-AMG si dedicherà ai modelli sportivi. Mercedes-Maybach sarà quello dedicato al settore luxury. In più sarà presto presentato un quarto marchio che firmerà le auto a trazione elettrica più innovative. Sarà sicuramente un Mercedes qualcosa, ma per il momento da Stoccarda tengono le bocche ben cucite. Si vede che il lavoro delle agenzie di branding non è ancora concluso.

Fonte: Mercedes-benz.com

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

ArabicChinese (Simplified)DutchEnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish