Quello che negli Anni ’80 fu il ragazzo prodigio del design inglese, Tom Dixon, insignito addirittura della medaglia dell’Ordine dell’Impero Britannico, lancia la sua prima collezione di mobili da ufficio e rivoluziona il settore. La dimostrazione che il suo talento, con gli anni, non si è affatto appassito.

Diventato famoso grazie al suo lavoro con Cappellini, per cui disegnò – tra le altre cose – l’iconica poltrona “S” e la lampada in polipropilene Jack (nella nostra photo gallery in fondo all’articolo), Dixon con questa nuova collezione ha voluto sfumare i confini tra Office furniture e Home furniture, disegnando dei pezzi che potessero ben figurare anche nel salotto di un’abitazione. La riflessione parte dall’osservazione dei nuovi stili di vita e di lavoro, che vedono le linee di separazione tra i due ambiti sempre più labili, visto che ormai tempo di vita e di lavoro sono fortemente compenetrati. Ci sono persone che lavorano sull’autobus, oppure da Starbucks, oppure a casa propria.

“Il tratto comune di questa linea di prodotti è il rifiuto di creare una distinzione tra la qualità della vita che le persone desiderano avere a casa e quello che cercano in un luogo di lavoro” ha dichiarato Dixon presentando la nuova linea di furniture design.

I pezzi forti della collezione sono la lampada Boom e la scrivania Slab School. La lampada è stata definita dal designer come una “composizione scultorea minimalista”, e si ispira alle tipiche lampade usate dai disegnatori industriali: una testa cilindrica, due sottili steli e tre snodi rotondi che la rendono orientabile in ogni direzione. Distintivo il contrappeso sul braccio superiore. La scrivania Slab School ha un disegno apparentemente semplice, ispirato ai banchi di scuola di epoca vittoriana, ma che nasconde dettagli molto ricercati, come il legno massello della sua costruzione, i bordi dolcemente arrotondati, un foro che richiama i vecchi calamai attraverso il quale far passare i cavi di alimentazione e connessione, e discrete scanalature progettate per contenere penne e altri accessori. Presto la gamma sarà integrata da una versione di questa scrivania in marmo e metallo.

La collezione è completata dalla linea di cancelleria Cube, realizzata in lega di zinco con lavorazione dal pieno, per un design dall’aria molto solida e robusta, che comunica un senso di funzionalità e durata. I prototipi della collezione completa sono stati messi a punto nei due spazi di co-working che Dixon ha creato a Londra, con l’obiettivo di dare un aiuto e un’opportunità ai giovani talenti emergenti.

Fonti: Tomdixon.net

  • Tom Dixon Design
  • Tom Dixon Design
  • Tom Dixon Design
  • Tom Dixon Design
  • Tom Dixon Design
  • Tom Dixon Design

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca