Honda è uno dei big player nel settore automotive e nel settore della ricerca tecnologica. A gennaio, al Consumer Electronic Show di Las Vegas, la più grande manifestazione mondiale nel settore dell’elettronica, Honda presenterà le sue carte per quanto riguarda la mobilità del futuro. Da quello che il suo ufficio stampa ha fatto trapelare si tratterà sicuramente di un evento che sposterà ancora più in alto l’asticella dell’innovazione nel settore del car design.

La casa giapponese presenterà NeuV, un prototipo che unirà alle più avanzate tecnologie di guida automatica una vera e propria intelligenza artificiale (AI) che sarà il cervello di un’autentica robotizzazione del corpo macchina, oltre ad usare i Big Data disponibili sull’utente, sul traffico, sulle condizioni meteo, ecc. ecc. per suggerire o attuare modalità di guida che siano adeguate alle abitudini e ai gusti del viaggiatore.

Trazione full electric + Guida automatica + AI + Robot + Big Data = Honda NeuV

Ricordiamo che Honda è stata tre le prime aziende a credere nell’automazione non solo industriale, ma alla portata di tutti, pienamente inserita nella vita quotidiana. Il suo robot umanoide Asimo (il nome è un omaggio allo scrittore di fantascienza Isaac Asimov, padre delle tre leggi della robotica) è infatti pienamente operativo già da molti anni. Oggi è arrivato alla quinta versione e possiede molte capacità cognitive e operative.

Nelle parole del comunicato stampa, con il prototipo NeuV, Honda si pone l’obiettivo di trasformare l’esperienza di mobilità, creando un “emotion engine” che, tradotto dal linguaggio del marketing, significa un livello di assistenza alla guida molto più pervasiva, che non si applica solo alla sfera delle funzionalità di guida, ma si addentra nei meandri della personalità dell’utente, assecondando i suoi bisogni prima ancora che vengano formulati. Più che di “emotion engine”, si potrebbe parlare di telepatia, insomma.

Aldilà delle roboanti promesse dell’ufficio marketing, funzionali alla creazione di un elevato “hype” intorno all’imminente evento, rimarrà da vedere nella sostanza cosa sarà in grado di fare il NeuV. Per ciò che riguarda il design della carrozzeria bisogna dire che i tecnici della casa giapponese non si sono sprecati più di tanto, visto che da quello che si può capire dall’unica immagine gentilmente fornita il look squadrato traslucido del NeuV ricorda molto da vicino un Mac della fine degli Anni 90, il Cube. Speriamo per il resto di rimanere piacevolmente sorpresi, perché da Honda ci aspettiamo sempre tanto.

PS: al CES Honda presenterà anche una nuova moto, altrettanto innovativa, che l’ufficio stampa definisce “robotized”. Noi che siamo cresciuti leggendo manga come Akira la sognamo così…

Prototipo Honda

Fonti: Newatlas.com

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

ArabicChinese (Simplified)DutchEnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish