Menu

Master in Temporary Design for Public Spaces

Da qui parte il tuo percorso formativo,
compila il form!

  • This field is for validation purposes and should be left unchanged.

Roma – Gennaio 2020

Vuoi diventare un designer esperto nella progettazione di spazi pubblici ed allestimenti?
Con il Master in Temporary Design for Public Spaces, organizzato da IDI in collaborazione con ORIZZONTALE, potrai apprendere tecniche di progettazione avanzate, imparando a gestire un progetto di Architettura per spazi pubblici in tutte le sue fasi. La formula full immersion di due settimane permette anche a studenti e lavoratori di prendervi parte agevolmente.

Cosa imparerai

  • Temi e caratteristiche degli spazi pubblici contemporanei
  • Strutture effimere e dispositivi relazionali
  • Social design: identità, comunità, territorio
  • Materiali e strumenti
  • Architettura dell’evento

Il programma

Temi e caratteristiche degli spazi pubblici contemporanei
Strutture effimere e dispositivi relazionali
Social design: identità, comunità, territorio
Materiali e strumenti
Architettura dell’evento

Opportunità di lavoro

Master in Temporary Design for Public Spaces
Il Master Temporary Design for Public Spaces è un programma di formazione per designer che vogliano affrontare la progettazione degli spazi pubblici della città contemporanea. Il contesto urbano è oggi soggetto a trasformazioni sempre più rapide, come mutevoli e simultanei sono i bisogni di chi vi abita. Lo spazio pubblico, da sempre il luogo in cui si svolge la vita collettiva, deve saper accogliere queste nuove istanze, proponendo scenari mutevoli e processi aperti di trasformazione che favoriscano la costruzione di nuove narrazioni urbane. Il professionista che agisce in questo contesto deve essere in grado di coordinare e sperimentare nuove modalità di intervento, ottimizzando le risorse disponibili e creando sinergie tra i diversi attori coinvolti.

Lo studente che approccerà il Master imparerà a sviluppare un progetto architettonico incentrato sugli spazi pubblici a partire dal concept e dalle scelte tecniche e dei materiali, passando per lo studio dei colori, delle luci, fino a volumetrie e superfici, avendo così una percezione completa dei cambiamenti in atto in ambito architettonico e sociale.

Durante la realizzazione del Project Work, l’allievo avrà la possibilità di mettere in pratica le competenze acquisite durante la fase d’aula, consolidando le nozioni acquisite.

Il percorso del Master IDI in Temporay Design for Public Spaces si articolerà in lezioni frontali, attività di progettazione in aula e visite guidate, con un plus: la possibilità di potersi interfacciare Orizzontale, l’eccellenza romana nell’ambito della progettazione di allestimento di spazi pubblici e non.

Orizzontale è un collettivo di architetti con base a Roma, il cui lavoro attraversa architettura, paesaggio, arte pubblica e autocostruzione. Orizzontale promuove dal 2010 progetti di spazi pubblici relazionali, dando forma ad immagini di città dismesse o inedite. Questi progetti sono stati terreno di sperimentazione per nuove forme di interazione tra gli abitanti e i beni comuni urbani, e al tempo stesso occasione per mettere alla prova i limiti del processo di creazione architettonica. Orizzontale ha costruito e sviluppato progetti in Italia, Spagna, Germania, Austria, Grecia, Ucraina, Portogallo, Olanda. “8 ½”, il teatro mobile costruito da orizzontale nel 2014, è risultato vincitore del premio internazionale Young Architects Program (“YAP MAXXI 2014”) indetto dal Museo MAXXI e dal MoMA PS1. Nel 2016 il progetto “Prossima Apertura” di orizzontale ha vinto il concorso “Periferie” indetto da MIBACT e CNAPPC per l’area di Aprilia e sta entrando in fase esecutiva. Nel 2018 alla Biennale di Venezia orizzontale riceve dal CNAPPC il riconoscimento “Giovane Talento dell’Architettura Italiana 2018” che premia il migliore studio under35 italiano.

Fasi del percorso

Lezioni propedeutiche: testi + piattaforma online
Fase d’aula: 96 ore
Project work: realizzazione di un progetto individuale
Fase di stage: tirocinio di 300 ore presso aziende partner nella regione di interesse del partecipante
Max. partecipanti: 18

Come candidarsi

Compila il form di richiesta informazioni e ti contatteremo entro pochi giorni. Nella selezione dei candidati saranno considerati il CV scolastico e lavorativo, oltre alla lettera motivazionale prodotta; è possibile supportare la candidatura con un portfolio di lavori precedenti. La commissione esaminatrice, considerati questi elementi, comunicherà l’esito della selezione e l’ammissione al Corso/Master, inoltrando il modulo d’iscrizione.

Agevolazioni

Possibilità di finanziamento della quota d’iscrizione;
Incontro di orientamento professionale durante la fase d’aula;
Realizzazione video CV durante la full-immersion;
Rielaborazione e aggiornamento del CV per la divulgazione alle aziende del settore al termine del percorso formativo;
Segnalazioni di strutture ricettive in zone limitrofe alla sede di svolgimento della fase d’aula.

Il percorso formativo

Il Master forma figure professionali in grado di saper vedere e trasformare lo spazio pubblico (e privato) in un luogo di forte impatto e comunicazione che diventi momento di incontro collettivo e sociale. 

Le conoscenze acquisite durante il Master in Temporary Design for Public spaces permetteranno all’allievo di proporsi come progettista di allestimenti ed esercitare la professione con successo presso studi di design e architettura o per conto di enti pubblici e privati come libero professionista.  Egli potrà inoltre divenire responsabile del settore allestimenti per enti pubblici o privati e consulente per aziende private specializzate nell’organizzazione di eventi.

Le competenze acquisite gli consentiranno di inserirsi in un ambito lavorativo che richiede esclusivamente professionisti specificamente formati.

In collaborazione con

Orizzontale è un collettivo di architetti con base a Roma, il cui lavoro attraversa architettura, paesaggio, arte pubblica e autocostruzione. Orizzontale promuove dal 2010 progetti di spazi pubblici relazionali, dando forma ad immagini di città dismesse o inedite. Questi progetti sono stati terreno di sperimentazione per nuove forme di interazione tra gli abitanti e i beni comuni urbani, e al tempo stesso occasione per mettere alla prova i limiti del processo di creazione architettonica. Orizzontale ha costruito e sviluppato progetti in Italia, Spagna, Germania, Austria, Grecia, Ucraina, Portogallo, Olanda. “8 ½”, il teatro mobile costruito da orizzontale nel 2014, è risultato vincitore del premio internazionale Young Architects Program (“YAP MAXXI 2014”) indetto dal Museo MAXXI e dal MoMA PS1. Nel 2016 il progetto “Prossima Apertura” di orizzontale ha vinto il concorso “Periferie” indetto da MIBACT e CNAPPC per l’area di Aprilia e sta entrando in fase esecutiva. Nel 2018 alla Biennale di Venezia orizzontale riceve dal CNAPPC il riconoscimento “Giovane Talento dell’Architettura Italiana 2018” che premia il migliore studio under35 italiano.

it_IT
en_GB it_IT