È stato definito il “Designer del Secolo” da una giuria di 132 super-esperti. Era il 1999, ma sarà sempre un punto di riferimento in campo automobilistico. Giorgetto Giugiaro compie 80 anni. Nato a Garessio (in provincia di Cuneo) il 7 agosto del 1938, è famoso per la sua penna, capace di creare auto che hanno fatto la storia. Si pensi alla Fiat Panda, alla Fiat Uno o alla Golf; per non dimenticare anche le vetture che sono entrate nel cuore dei cinefili. Una su tutte la De Lorean della trilogia di Ritorno al Futuro. Il ‘900 è stato il suo secolo, ma la sua creatività è ancora in grado di avere influenza sulle nuove generazioni di designer.

Giugiaro, l’artista e il pittore.

In questo giorno di festa è stato Giugiaro a voler omaggiare la sua città, Garessio, di un dono. Un quadro da lui dipinto, un’opera pittorica che richiama la rappresentazione teatrale che dal 1700 il paese dedica alla Passione di Cristo, con cadenza quadriennale. La sua passione per la pittura ci riporta indietro agli anni ’50, quando Giorgetto (guai a chiamarlo Giorgio ndr), appena terminati gli studi in belle arti, entro al Centro Stile Fiat con la qualità di “illustratore”, per visualizzare tecniche e idee dei creativi in bozzetti all’acquarello.

giugiaro italian design institute 1

È stato solo l’inizio della sua lunga e proficua carriera. Nonostante alti e bassi, la strada di Giugiaro è stata ricca di grandi e grandissimi successi. Impossibile elencare le oltre duecento creazioni nate dalla mente e dalla mano geniali. Si pensi ad auto che hanno fatto storia sulle strade italiane. Oltre quelle già menzionate, ci sono ancora “pezzi” importanti come la Giulia GT. Ma anche la Hyundai Pony, con cui l’industria sudcoreana ha iniziato l’espansione nel mondo, e la Lamborghini Gallardo, passando per vere pietre miliari come la prima Audi 80 e la Lancia Delta.

Immagine in evidenza dal sito ansa.it

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

ArabicChinese (Simplified)DutchEnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish